You are visiting a website that is not intended for your region

The page or information you have requested is intended for an audience outside the United States. By continuing to browse you confirm that you are a non-US resident requesting access to this page or information.

Switch to the US site

Questo sito web utilizza cookie

Continuando a navigare in questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e sul modo in cui li utilizziamo, consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Un'anestesia a bassi flussi sicura con l'Automatic Gas Control (AGC)

Proprio quando i pazienti sono più vulnerabili l'Automatic Gas Control (AGC®) vi assicura percezione visiva, controllo e precisione nel somministrare l'anestesia a bassi e minimi flussi. Sicuro, conveniente e pratico, l'AGC è strutturato per migliorare le previsioni e il controllo sugli agenti anestetici durante l'induzione e l'emergenza di anestesia. 

Come funziona l'AGC?

L’Automatic Gas Control (AGC) facilita il controllo dell’erogazione dell’ossigeno in tutte le fasi dell’anestesia tramite una singola impostazione della FIO2 target. Questa impostazione della FIO2 target ha priorità e non viene alterata dalla selezione della velocità dell’agente anestetico, riducendo il rischio di ipossia.

L'AGC adatta la somministrazione dell’agente allo stato del paziente o al tempo di incisione chirurgica e riduce il rischio di sotto– o sovradosaggio.

L'AGC è inoltre dotato di un esclusivo strumento di previsione e controllo della velocità per l'EtAA, visualizzato in tempo reale, che consente ai clinici di stabilire il tempo di raggiungimento dell'end-tidal target, favorendo così un'erogazione del gas più efficiente.

Tutto in nome della sicurezza

Insieme all'esclusiva protezione miscela ipossica O2Guard®, l'AGC aumenta automaticamente il gas fresco e l'ossigeno se la FIO2 scende al di sotto del 21%. Una sicurezza in più che aiuta a ridurre il rischio di ipossia.

Per saperne di più sulla protezione miscela ipossica O₂Guard

Una sala operatoria più ecologica e conveniente

Impiegando una quantità inferiore di agente anestetico, l'AGC contiene i costi relativi all'anestesia e riduce al minimo l'impatto negativo che l'inquinamento da anestetici in eccesso ha sul personale e sull'ambiente.

Leggete una pubblicazione che esamina l'AGC

Più tempo da dedicare ai vostri pazienti

È possibile preimpostare l’AGC durante lo standby o durante la ventilazione manuale. Una volta fissate le vie aeree è sufficiente passare all'AGC e regolare di conseguenza la velocità e la concentrazione end-tidal dell’agente anestetico. L'AGC elimina la necessità di continue regolazioni manuali di FGF, O2 e AA durante gli interventi, lasciandovi più tempo per concentrarvi su altre mansioni di responsabilità nelle fasi più intense del lavoro.

Leggete l'esperienza cliente di un ospedale svedese

Altre domande?