You are visiting a website that is not intended for your region

The page or information you have requested is intended for an audience outside the United States. By continuing to browse you confirm that you are a non-US resident requesting access to this page or information.

Switch to the US site

Questo sito web utilizza cookie

Continuando a navigare in questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e sul modo in cui li utilizziamo, consulta la nostra Informativa sulla privacy.

Contropulsazione

Supporto di prima linea per pazienti ad alto rischio

Supporto di assistenza meccanica al circolo: perché, quando e a chi

La contropulsazione aortica (IABP) è stata da lungo tempo la prima scelta nell'assistenza circolatoria meccanica per la sua efficacia clinica, per la sicurezza dimostrata in molteplici scenari clinici di assistenza ai pazienti e per il suo costo ridotto.

Un recente dibattito relativo alla contropulsazione si è incentrato sulla discordanza tra i risultati degli studi controllati randomizzati e i benefici clinici osservati dai medici in decenni di pratica clinica.

Questa serie di programmi didattici esamina i principi fisiologici alla base delle attuali terapie di assistenza circolatoria.

Scopri di più su: perché, quando e chi

La scienza critica: Comprendere l'ABC dell'assistenza meccanica al circolo

Un revisione dei principi fisiologici alla base dell'assistenza circolatoria meccanica che va dagli inotropi alla terapia con contropulsatore (IABP) fino ai sistemi di assistenza ventricolare (pVAD) e alla circolazione extracoporea.

L'enigma clinico: Studi clinici Randomizzati rispetto alla pratica clinica

Questa discussione affronta i punti relativi alla dicotomia tra i risultati degli studi e la pratica clinica.

L'applicazione nel mondo reale dell'assistenza circolatoria meccanica

In questa discussione, alcuni casi clinici dimostrano come valutare la selezione del paziente per l'assistenza circolatoria meccanica.

Slide presentate da esperti del laboratorio di emodinamica


Questo programma didattico costituito da tre moduli fornisce
  • Un revisione dei principi fisiologici alla base dell'assistenza circolatoria meccanica; che vanno dagli inotropi e alla terapia con contropulsatore ( IABP ), ai dispositivi di assistenza ventricolare percutanea (pVAD) ai dispositivi per la circolazione extracorporea.
  • Punti di discussione relativi alla dicotomia tra i risultati degli studi e la pratica clinica.
  • Discussione su casi clinici che dimostrano come determinare la selezione del paziente per l'assistenza circolatoria meccanica.

Quello che tutti dovrebbero conoscere in merito all'efficacia clinica ed economica dei dispositivi di assistenza percutanea (pVADS)

Gli ospedali potrebbero evitare incrementi di costo fino a 2,5 miliardi di dollari all'anno utilizzando la contropulsazione aortica (IABP) come terapia iniziale nei pazienti ad alto rischio sottoposti ad angioplastica percutanea (PCI) e nei pazienti con shock cardiogeno.

La contropulsazione aortica dovrebbe essere considerata come prima opzione di trattamento nello shock cardiogeno e nelle angioplastiche (PCI) ad alto rischio.

Maggiori informazioni sui sistemi di assistenza ventricolare percutanea (pVADS)

Effetti Emodinamici dei cateteri intra-aortici a maggiore capacità rispetto a quelli standard

Il primo confronto documentato su paziente del catetere da 50cc rispetto a quello da 40cc conferma i risultati dei nostri test di riferimento: il catetere (IAB) da 50cc ha prodotto risultati clinici migliori rispetto a quello standard da 40cc. Il catetere da 50cc garantisce:

  • Un maggior aumento della pressione diastolica e un maggior unloading sistolico.
  • Una riduzione significativa della pressione cardiaca di riempimento e un aumento della gittata cardiaca.

Maggiori informazioni sugli effetti emodinamici

Scelta del dispositivo nel laboratorio di emodinamica: Supporto Pratico al Paziente

 
Speaker

Joseph L. Thomas, MD, FSCAI

David Geffen  Professore Associato in scienze della salute presso la School of Medicine 
Direttore dell'Interventional Cardiology Harbor, UCLA Medical Center

L'utilizzo del supporto circolatorio meccanico percutaneo (MCS) si sta evolvendo rapidamente man mano che i dispositivi diventano più piccoli, più efficienti, più semplici da utilizzare e meno invasivi. Lo scopo di questa sessione è di condividere l'esperienza di un esperto sull'utilizzo della terapia con contropulsatore nel trattamento dei pazienti ad alto rischio a seguito di compromissione cardiovascolare durante angioplastica percutanea, tenendo in considerazione le attuali evidenze, il rischio di complicanze al paziente e dei relativi costi.

Webinar su richiesta con il Dr. Thomas