You are visiting a website that is not intended for your region

The page or information you have requested is intended for an audience outside the United States. By continuing to browse you confirm that you are a non-US resident requesting access to this page or information.

Switch to the US site

Select Your Country or Region
Invia
Covid 19 - Centro risorse
Optimizing Patient Positioning in the OR

Posizionamento del paziente

Argomenti

Ottimizzare il posizionamento del paziente in sala operatoria

Controlla rapidamente le 6 posizioni chirurgiche e guarda 5 video su esempi di posizionamento del paziente. Scegline una adatta alla tua disciplina. 

Un posizionamento ottimale garantisce il miglior accesso possibile al sito chirurgico e previene le conseguenze a lungo termine, come lesioni nervose o ulcere da decubito. Queste complicanze secondarie possono ritardare la riabilitazione e il recupero. I pazienti hanno un recupero migliore quando gli ospedali possono evitare queste conseguenze secondarie.

La posizione giusta per ogni tipo di intervento chirurgico

Panoramica del posizionamento generale

Ogni posizione presenta vantaggi e sfide specifici.

Maquet otesus operating table supine position

Posizione supina

Il posizionamento supino è comune in molte discipline chirurgiche. È necessario prestare particolare attenzione al posizionamento delle gambe e assicurarsi che ginocchia e articolazioni non siano sottoposte a sforzo. Testa e colonna cervicale devono essere rilassate. Un posizionamento accurato del braccio può prevenire lesioni nervose.

Maquet Otesus surgical table prone position

Posizione prona

Usato durante la chirurgia spinale, il torace deve essere posizionato su un cuscino con un'apertura ampia, in modo che lo stomaco e il petto possano seguire il respiro e che la pressione intra-addominale venga ridotta. È importante assicurarsi che i vasi sanguigni a livello dell'inguine non siano compressi. Le ginocchia devono essere leggermente piegate e ben protette. La testa va posizionata in modo che la colonna cervicale si trovi in posizione neutra. I cuscini dotati di aperture laterali permettono un facile accesso ai tubi dell'anestesia.

Maquet Otesus OR table lateral position

Posizione laterale

Il paziente deve essere bloccato per evitarne la rotazione. Si consiglia una buona imbottitura per gambe e caviglie per ridurre le sollecitazioni. Il paziente può essere posizionato sulla sezione motorizzata del piano operatorio per un accesso ottimale all'area di torace o reni. Si consiglia di utilizzare un cuscino che offra spazio all'orecchio.

Maquet Otesus operating table Dorsosacral position Lithotomy position for best patient positioning

Posizione dorsosacrale/posizione litotomica

Nella chirurgia ginecologica e urologica, la posizione ideale del bacino è quella che consente di prevenire una schiena cava (lordosi) e in cui il reggigambe offre al polpaccio la più ampia superficie di appoggio possibile. La fossa poplitea e i talloni devono essere posizionati liberamente. Il piede e il ginocchio devono essere allineati con la spalla opposta.

Maquet Otesus surgical table genucubital position and knee elbow position

Posizione genupettorale/posizione ginocchio gomito

Per la chirurgia ginecologica o rettale, i pazienti vengono anestetizzati in posizione supina e poi messi in posizione di Trendelenburg per evitare che scivolino. Gli ausili di posizionamento svolgono un ruolo importante in questa posizione. Il torace deve essere posizionato su un cuscino con un'apertura ampia per ridurre la pressione intra-addominale e favorire la respirazione. Proteggere la rotula con un cuscinetto in gel e usare un'imbottitura aggiuntiva sull'anca.

Maquet Otesus surgical table beach chair position

Posizione semi seduta/beach chair

Gambe e ginocchia devono essere rilassate e non sottoposte a sforzi. Sollevare gradualmente la parte superiore ed inferiore, alternando tra le due per ridurre le forze di taglio e attrito. Una volta che il paziente è in posizione semi seduta, valutarne nuovamente la posizione per eliminare eventuali forze che potrebbero essersi manifestate durante il processo di posizionamento.

Esempi di posizionamento del paziente in base alla disciplina

Massimizzare l'accesso e ridurre al minimo i rischi in chirurgia generale

Le équipe chirurgiche devono sempre scegliere una posizione che massimizzi l'accesso al sito chirurgico riducendo al minimo il rischio di complicanze. La  guida di  posizionamento fornisce esempi illustrativi di quelle che risultano essere le posizioni più adatte ed efficaci.

Posizionamento efficace per chirurgia ginecologica e urologica

La corretta posizione del tavolo e gli accessori complementari migliorano l'accesso alle posizioni ginecologiche e urologiche. Scarica la nostra guida sul posizionamento efficace che ottimizza l'accesso riducendo al minimo lo sforzo del paziente.

Posizionamento sicuro del paziente in oftalmologia, otorinolaringoiatria, chirurgia orale e facciale

Ottimizzare l'accesso alla testa del paziente riducendo al minimo il rischio di complicanze. La nostra guida sul posizionamento del paziente fornisce esempi illustrativi delle posizioni più adatte per l'oftalmologia, l'otorinolaringoiatria e la chirurgia orale e facciale.

 

Posizionamento stabile in neurochirurgia

La neurochirurgia richiede un posizionamento preciso per un accesso senza ostacoli. La  guida di posizionamento illustra le posizioni più adatte e stabili per la neurochirurgia.

Chiaro accesso al sito per ortopedia e chirurgia traumatologica

Gli interventi chirurgici ortopedici e traumatologici richiedono una visione ampia e senza ostacoli del sito chirurgico. La nostra guida fornisce esempi illustrativi delle buone pratiche per il posizionamento ortopedico del paziente.

La posizione giusta per ogni tipo di intervento chirurgico

Qualunque sia la disciplina chirurgica, un corretto posizionamento del paziente migliora l'accesso al sito e riduce le complicanze per il paziente. Esplora le oltre 130 pagine sulle buone pratiche per il posizionamento dei pazienti nella nostra guida completa.

Download the full guide

Articoli correlati

  • Sala operatoria

Riduzione dell'affaticamento visivo in sala operatoria

Inoltre, la riduzione del contrasto tra il sito chirurgico e le zone circostanti migliora il comfort e le prestazioni visive. L'illuminazione chirurgica più efficace fornirà una transizione graduale tra l'area illuminata e l'illuminazione della sala operatoria per ridurre lo sforzo visivo.

Più informazioni

  • Sala operatoria

Ipotensione: un rischio sconosciuto

Gli studi mostrano che l'ipotensione intraoperatoria è un dato di fatto. Anche brevi episodi ipotensivi sono associati a gravi complicanze.

Più informazioni

  • Sala operatoria

LMD - Il futuro delle lampade scialitiche

Sposta la vostra attenzione dalla luce alla procedura chirurgica. Mantiene un'acutezza visiva ottimale ed elimina la difficoltà di doversi adattare a eccessive variazioni di luminosità.

Più informazioni

  • Sala operatoria

L'illuminazione più intensa non è necessariamente migliore

La maggior parte delle persone ha sperimentato i sintomi dell'affaticamento visivo: occhi dolenti, prurito o secchezza. A volte il nostro corpo compensa producendo lacrimazione in eccesso, causando disturbi visivi.

Più informazioni

  • Sala operatoria

Prestazioni ventilatorie

Se si raggruppassero tutti i danni agli organi di natura perioperatoria, questi rappresenterebbero la terza principale causa di morte negli Stati Uniti. Prevenire le lesioni agli organi, ad esempio i danni polmonari, può ridurre l'intensificarsi della necessità di assistenza postoperatoria. Scoprite di più su come ridurre costi e complicanze correlati all'assistenza grazie alla ventilazione protettiva polmonare.

Più informazioni

  • Sala operatoria

Pianificazione di una sala ibrida

Pianificazione ottimizzata della progettazione e messa in servizio di una sala operatoria ibrida monodisciplinare, multidisciplinare e multimodale.

Più informazioni